news

Vittoria da lupi, con cuore e determinazione! 3-2 in rimonta alla L84

La gioia dei lupi (foto Michele De Marco)

 

LA CRONACA DEL MATCH

Pronti, via e piemontesi vicini al vantaggio con Fortini che lambisce il palo con una puntata ravvicinata. Rispondono i lupi con un’azione personale di Bavaresco che si libera alla conclusione, calcia ma la deviazione provvidenziale di un giocatore ospite alza la traiettoria sopra la traversa. Un giro di lancette ed è Petry a provarci, Pasculli risponde presente. Il portiere della L84 è protagonista in altre due occasioni su Marchio e su Titon. Il forcing dei padroni di casa porta i suoi frutti. Il gol dell’1-0 è una prodezza di Titon, che salta avversari come birilli e sorprende l’estremo difensore piemontese con un tocco delicatissimo d’esterno. Pericolosa la L84 al 12′ ma capitan Marchio prima fa da muro, poi dà il la alla ripartenza rossoblù, che mette apprensione all’intera retroguardia neroverde. Pareggio L84 al 14′ con Coco Wellington che approfitta di un regalo dei lupi. Reazione Cosenza affidata ad un sinistro fuori bersaglio di Bruno Petry. Parità all’intervallo.

Grande equilibrio nella ripresa, almeno fino al sesto, quando Titon inizia a mettere in seria difficoltà Pasculli chiamandolo in causa almeno in due occasioni. C’è solo una squadra in campo ed è la Pirossigeno Cosenza, costantemente nella metà campo avversaria e più volte alla conclusione. Appena si fanno vedere gli ospiti con il solito Cuzzolino, ci pensa Del Ferraro a chiudere lo specchio della porta. 13′: scarico di Petry per l’accorrente Adornato, fuori non di molto. Alla prima azione pericolosa del secondo tempo la L84 va a segno, marcatore Fortini. Pareggio immediato dei lupi: Felipinho accende il turbo sull’out di destra e serve a Bavaresco un cioccolatino da scartare e assaporare, 2-2. Il 22 rossoblù si prende la scena e impegna in rapida successione Pasculli. Lupi padroni del campo, Titon al tiro da distanza ravvicinata, fuori di un niente. Nel finale sale in cattedra Titon, il brasiliano semina il panico nella retroguardia neroverde, si crea lo spazio per la conclusione e trafigge Pasculli per il gol del 3-2 facendo esplodere il PalaCosentia. Il risultato non cambia più. Splendida vittoria in rimonta dei lupi, che tornano al successo (voluto, cercato e strameritato) e si rilanciano in ottica salvezza.

 

Bruno Petry (foto Michele De Marco)

IL TABELLINO

PIROSSIGENO COSENZA-L84 TORINO 3-2 (pt 1-1)

COSENZA: Del Ferraro, Marchio, Bavaresco, Petry, Felipinho. Lambrè, Adornato, Poti, Pagliuso, Pelezinho, Iaria, Titon. All. Tuoto

L84: Pasculli, Rescia, Tuli, Fortini, Cuzzolino. Tondi, Josiko, Fahd, Schettino, Coco, Pazetti, Raguso. All. Paniccia

ARBITRI: Nicola Maria Sanzone di Salerno, Emilio Romano di Nola. CRONO: Gennaro Cefalà di Lamezia Terme

MARCATORI: 06’17” pt e 19’03” st Titon (C), 14’36” pt Coco (L), 12’54” st Fortini (L), 15’29” st Bavaresco (C).

NOTE: Gara disputata alle ore 17:00 al PalaCosentia di fronte a circa 600 spettatori. Ammoniti: 04’50” st Fahd (L), 19’41” st Titon (C).

Altre news