news

Olimpus troppo forte, i lupi ci provano ma cedono alla distanza

Felipinho durante Pirossigeno Cosenza-Olimpus Roma (foto Michele De Marco)

LA CRONACA DEL MATCH

Olimpus pericolosa dopo poco più di un minuto con la puntata di Dimas che rischia di sorprendere Del Ferraro. Risponde capitan Marchio al 3′, Ducci è attento. Occasionissima sui piedi di Pelezinho al minuto 6, il sinistro del brasiliano termina di poco sul fondo. Si fanno vedere nuovamente gli ospiti con un destro al volo in bello stile di Marcelinho su cui vola Del Ferraro a dire di no. Corre l’undicesimo quando Titon prende palla a metà campo, fa partire il turbo scartando un paio di giocatori avversari e beffa l’estremo difensore laziale con un colpo da biliardo. Quinta rete stagionale per il pivot dei lupi e PalaCosentia in fiamme. Dura poco il vantaggio della Pirossigeno perché dopo appena tre minuti Fortino, con un tiro sporcato da una deviazione, fa 1-1. Gli ospiti, prima dell’intervallo, la ribaltano prima con Javi Roni, poi, approfittando della momentanea superiorità numerica per l’espulsione di Petry, realizzano anche la terza rete con Dimas.

La Pirossigeno torna in campo mostrando da subito grande aggressività, con la chiara intenzione di accorciare le distanze. Alle prime sortite offensive è però il quintetto di mister D’Orto ad andare ancora a bersaglio: segnano Fortino (doppietta per il capocannoniere del campionato) e Marcelinho dal dischetto. I lupi si gettano nuovamente a capofitto in avanti. Titon e Pelezinho vanno vicini alla marcatura diverse volte. E’ il centro di Marcelinho, anche per lui doppietta, a chiudere definitivamente il discorso. Un giro di lancette e Di Eugenio rende ancora più pesante la sconfitta della Pirossigeno, che comunque con grande orgoglio ci prova fino alla fine ad accorciare il divario di reti. Sulla traversa, colpita da Pelezinho a Ducci ormai battuto, cala il sipario sul match.

 

Titon, suo il gol dell’illusorio vantaggio rossoblù (foto Michele De Marco)

IL TABELLINO

PIROSSIGENO COSENZA-OLIMPUS ROMA 1-7 (pt 1-3)

COSENZA: Del Ferraro, Marchio, Bavaresco, Petry, Felipinho. Marano, Adornato, Pagliuso, Scalambretti, Carlitos, Pelezinho, Titon. All. Tuoto

OLIMPUS: Ducci, Marcelinho, Fortino, Di Eugenio, Dimas. C. Rodriguez, Gabriel, Achilli, Cutrupi, Javi Roni, Biscossi. All. D’Orto

ARBITRI: Simone Zanfino di Agropoli, Andrea Seminara di Tivoli. CRONO: Gennaro Cefalà di Lamezia Terme

MARCATORI: 11’40” pt Titon (C), 14’45” pt e 03’24” st Fortino (O), 18’13” pt Javi Roni (O), 19’42” pt Dimas (O), 05’33” st  rig. e 10’19” st Marcelinho (O), 11’19” st Di Eugenio (O).

NOTE: Gara disputata alle ore 18:00 al PalaCosentia di fronte a oltre 500 spettatori. Ammoniti: 03’03” pt Dimas (O), 08’12” pt Petry (C). Espulso: al 19’39” pt Petry (C) per doppia ammonizione.

Altre news