news

Lupi battuti dalla Meta Catania

La formazione della Pirossigeno Cosenza scesa in campo a Catania

 

Termina con la vittoria dei padroni di casa per sei reti ad una il match tra Meta Catania e Pirossigeno Cosenza, valevole per la ventottesima giornata del campionato di Serie A. Hanno pesato sul risultato finale le numerose ed importanti defezioni in casa dei rossoblù, arrivati al PalaCatania privi di Titon, Felipinho e Scalambretti squalificati e di Chilelli infortunato. Inutile il gol del vantaggio firmato da Carlitos che ha illuso la formazione di Tuoto prima della rimonta rossazzurra. Una sconfitta che comunque non pregiudica le possibilità di salvezza dei lupi, che mantengono 12 lunghezze di distacco sul Saviatesta Mantova, uscito battuto nella sfida con la Feldi Eboli. Tutto questo nell’attesa dell’altra gara che interessa da vicino il Cosenza, quella tra Ciampino ed Ecocity Genzano di domani pomeriggio.

LA CRONACA DEL MATCH

Sono i lupi a rendersi pericolosi per primi al terzo minuto di gioco. Pelezinho è spalle alla porta ma trova lo spazio per girarsi e calciare sul secondo palo, Timm allunga il piedone e devia in corner. Ci prova anche Poti poco più tardi, l’estremo difensore etneo è attento e sventa. Il primo tiro degno di nota dei padroni di casa lo effettua Salamone, alto sulla traversa. Il match si accende improvvisamente quando corre il minuto sei sul cronometro. Vantaggio ospite di Carlitos al termine di una bella azione corale iniziata da Bavaresco e proseguita da Adornato in veste di assistman. Tutto vanificato dalla rimonta dei rossazzurri che vanno a bersaglio quattro volte con Musumeci (doppietta), una sfortunata autorete di Carlitos e Dian Luka. La Pirossigeno prova a scuotersi, diagonale di Carlitos indirizzato sul secondo palo, Timm la tocca quel tanto che basta per evitare la capitolazione ma nell’occasione si fa male ed esce lasciando il posto a Manservigi. Cosenza sfortunato al 15′, il destro al volo di Marchio si stampa sulla traversa. Il gol di Anderson manda le squadre al riposo sul parziale di 5-1.

Pagliuso al tiro

In avvio di ripresa buona chance sui piedi di Carlitos che però non centra il bersaglio. Il tempo scorre senza che ci siano particolari sussulti fino all’undicesimo quando, con i lupi in proiezione offensiva e Poti da powerplay, Pagliuso trova l’angolino giusto ma il palo gli nega la gioia della seconda rete stagionale. Manservigi è bravo anche su Adornato e Carlitos. La sesta rete dei padroni di casa, firmata da Salomone a due minuti dallo scadere, mette la parola fine sul match.

IL TABELLINO

META CATANIA-PIROSSIGENO COSENZA 6-1 (pt 5-1)

CATANIA: Timm, Podda, Dian Luka, Bocao, Anderson. Manservigi, Silvestri, Salamone, Porfirio, Cassarino, Di Conto. All. Juanra

COSENZA: Del Ferraro, Poti, Marchio, Petry, Pelezinho. Marano G., Adornato, Cambareri A., Bavaresco, Pagliuso, Carlitos, Iaria. All. Tuoto

ARBITRI: Andrea Seminara di Tivoli, Emilio Romano di Nola. CRONO: Bartolomeo Burletti di Palermo

MARCATORI: 06’11” pt Carlitos (CO), 07’04” pt e 09’36” pt Musumeci (CA), 07’21” aut. Carlitos (CA), 08’01” pt Dian Luka (CA), 18’36” pt Anderson (CA), 17’27” st Salomone (CA)

NOTE: Gara disputata alle ore 20:30 al PalaCatania di fronte a circa 400 spettatori. Ammoniti: 13’22” pt Silvestri (CA), 14’18” pt Pagliuso (CO).

Altre news