news

I rossoblù tengono testa a Pesaro fino alla fine ma cedono 4-3

Pelezinho contrastato da Juan Fran

 

Ha provato fino all’ultimo secondo, con tanto cuore ed enorme coraggio, la Pirossigeno Cosenza ad evitare la sconfitta sul campo della forte Italservice Pesaro. Non è riuscita nell’impresa davvero per poco la squadra di mister Tuoto, protagonista di un match giocato ad alta intensità nel quale ha avuto la forza e la capacità di ribattere colpo su colpo ai padroni di casa, rimontando da 3-1 fino al momentaneo 3-3 con le reti di Carlitos e Titon (prima rete rossoblù firmata da Petry). Decisiva poi la rete del 4-3 di Tonidandel, autore quest’oggi di una tripletta.

LA CRONACA DEL MATCH

Dopo appena 30 secondi è Marchio a concludere fuori di poco. Risponde Pesaro al 2′ con la battuta al volo di Barichello che si spegne a lato. La sbloccano i padroni di casa al 4′ grazie a Tonidandel, imparabile il suo destro per Del Ferraro. Reagiscono subito i lupi: sponda di Chilelli per Pelezinho che calcia, tiro respinto dalla difesa pesarese. Ancora il numero 18 rossoblù pericolosissimo al minuto 9, doppio miracolo di Putano. Continua il forcing della Pirossigeno, naturale conseguenza il gol del pari firmato da Petry, abile a sfruttare l’assist delizioso fornito da Bavaresco. Poco dopo Carlitos va ad un passo dalla marcatura con un pregevole scavetto che va fuori di un soffio. E’ nuovamente il Cosenza a sfiorare il vantaggio con il tap in sotto porta di Felipinho sul quale l’estremo difensore di casa mostra di avere ottimi riflessi. Dote di cui è provvisto anche Leonardo Del Ferraro, provvidenziale sull’affondo di Caruso. Nient’altro da annotare fino alla sirena che manda le squadre al riposo sul risultato di 1-1.

Titon, Petry e Bavaresco festeggiano il gol del momentaneo 1-1

Si ripete anche a inizio ripresa quanto successo in avvio della prima frazione di gara: ovvero un’occasione sui piedi di capitan Paride Marchio che è velocissimo a girarsi e calciare, palla sul fondo. Tornano avanti i padroni di casa con una bella combinazione tra Caruso e Tonidandel conclusa da quest’ultimo che firma così la doppietta personale. Italservice ancora in gol quando sta per scoccare il quarto minuto della ripresa: l’autore del 3-1 è Barichello. Ci prova Chilelli ad accorciare le distanze, la sua girata non trova lo specchio della porta. Gioia del gol solo rinviata di qualche secondo. Sugli sviluppi di un calcio piazzato Carlitos mira l’angolino basso alla sinistra di Putano e fa centro con un tiro meraviglioso. Partita riaperta. Rossoblù ringalluzziti: ci provano Petry di destro, poi Titon dalla distanza, entrambi con poca fortuna. Il portiere di casa poi non può nulla sul bolide di Titon, che fa 3-3. Risultato nuovamente in perfetto equilibrio. 14′: Del Ferraro dice di no a Barichello respingendo in corner. Lo sforzo rossoblù viene vanificato dalla terza rete di giornata di Tonidandel, che direttamente da calcio piazzato fulmina Del Ferraro e riporta avanti i suoi. Mister Tuoto mette dentro Felipinho come portiere di movimento a due minuti dallo scadere ma i lupi non riescono ad acciuffare la parità e vengono battuti di misura 4-3.

IL TABELLINO

ITALSERVICE PESARO-PIROSSIGENO COSENZA 4-3 (pt 1-1)

PESARO: Putano, Tonidandel, Caruso, Schiochet, Barichello. Mariani, Vavà, Belloni, Luberto, Juan Fran, Andrè Ferreira. All. Scarpitti

COSENZA: Del Ferraro, Marchio, Petry, Felipinho, Titon. Lambrè, Adornato, Chilelli, Bavaresco, Scalambretti, Carlitos, Pelezinho. All. Tuoto

ARBITRI: Simone Zanfino di Agropoli, Luca Paverani di Roma 2. CRONO: Nicola Lacrimini di Città di Castello

MARCATORI: 03’54” pt, 01’54” st e 14’06” st Tonidandel (P), 11’35” pt Petry (C), 03’58” st Barichello (P), 08’07” st Carlitos (C), 11’25” st Titon (C)

NOTE: Gara disputata alle ore 20:30 al PalaMegabox di Pesaro di fronte a circa 200 spettatori. Ammoniti: 18’30” pt Caruso (P), 06’05” st Bavaresco (C), 10’36” st Titon (C), 12’50” st Chilelli (C), 13’52” st Tuoto (All. Cosenza), 14’06” st Pelezinho (C).

Altre news