news

I rossoblù non completano la rimonta: termina 3-4 con il Sala Consilina

Il bomber rossoblù Bruno Petry durante il match (foto Michele De Marco)

 

Finisce con la vittoria per 4 reti a 3 dello Sporting Sala Consilina l’appassionante match andato in scena questo pomeriggio al PalaCosentia. Gara condizionata dal blackout della Pirossigeno nel corso della prima frazione di gioco che costa ai padroni di casa due gol nell’arco di un minuto rendendo difficile poi la rimonta. Eppure, nella ripresa, gli uomini di mister Tuoto, dopo aver subito anche il punto dell’1-4 fanno tribolare i propri tifosi (anche oggi tantissimi a riempire gli spalti del palazzetto) andando ad un passo dal clamoroso pareggio nelle battute finali.

LA CRONACA DEL MATCH

La prima occasione è di marca rossoblù. Calcia Petry, respinge Fiuza, prova il tap in Felipinho ma la palla non entra. Il 22 rossoblù ha un’altra chance, ancor più ghiotta, al minuto 3 ma spara alto da buonissima posizione. Disattenzione della Pirossigeno in fase di costruzione della manovra, ne approfitta Brunelli che centra il bersaglio da metà campo con la porta sguarnita e porta in vantaggio gli ospiti. Ci pensa però il capitano dei lupi Paride Marchio, al secondo gol consecutivo, a pareggiare i conti dopo aver aggirato Fiuza. Poco dopo conclusione insidiosa di Salas, deviata con un sensazionale colpo di reni da Del Ferraro. Scalda il piede Titon, la sua conclusione viene sporcata da una deviazione di un avversario. Al 14′ lo Sporting può usufruire di un tiro libero per il sesto fallo e conseguente cartellino giallo comminato a Petry: calcia Brunelli, traversa piena. Un giro di lancette ed è tiro libero anche per i padroni di casa: Titon tira fortissimo e centra in pieno il viso dello sfortunato portiere campano. Settimo fallo commesso dal Cosenza e altro tiro libero in favore dello Sporting: ancora Brunelli alla battuta, fuori. Salgono a otto i falli dei padroni di casa: Cutrignelli stavolta realizza. La Pirossigeno va in bambola e subisce anche la terza rete, per opera di Salas. Si va all’intervallo sul risultato di 1-3.

Inizia la ripresa con l’assolo di Petry, sventa però la difesa ospite. Ci provano in tutti i modi i lupi a riequilibrare le sorti dell’incontro. Punizione dal limite al minuto 8: è uno schema, che manda alla conclusione Titon, Fiuza toglie la sfera dall’incrocio dei pali. L’ultimo a mollare è il capitano Paride Marchio, si avventa come un rapace su un pallone vagante e calcia cogliendo in pieno il palo. Altro legno colpito da Titon al 10′. Tutto lascia credere che scorrano i titoli di coda sul match con il poker del Sala al minuto 14. E’ il tocco di Del Ferraro, sul rilancio lungo di Fiuza, a validare la quarta rete ospite. Non è così perché i lupi non si arrendono e si rifanno sotto con le reti di Felipinho e Titon. E’ troppo tardi però e la Pirossigeno non ha il tempo di acciuffare il pari. Finisce così 3-4.

 

Pelezinho palla al piede (foto Michele De Marco)

IL TABELLINO

PIROSSIGENO COSENZA-SPORTING SALA CONSILINA 3-4 (pt 1-3)

COSENZA: Del Ferraro, Bavaresco, Petry, Felipinho, Titon. Marano G., Lambrè, Adornato, Marchio, Pagliuso, Carlitos, Pelezinho. All. Tuoto

SALA CONSILINA: Fiuza, Carducci, Grasso, Salas, Cutrignelli. Pozzo, Arcidiacone, Zonta, Stigliano, Thorp, Brunelli, Teramo. All. Oliva

ARBITRI: Saverio Carone di Bari, Luca Paverani di Roma 2. CRONO: Giovanni Loprete di Catanzaro

MARCATORI: 03’50” pt Brunelli (S), 07’50” pt Marchio (C), 17’44” pt TL Cutrignelli (S), 17’54” pt Salas (S), 14’45” st aut. Del Ferraro (S), 17’05” st Felipinho (C), 18’30” st Titon (C).

NOTE: Gara disputata alle ore 18:00 al PalaCosentia di fronte a circa 700 spettatori. Ammoniti: 03’12” pt Bavaresco (C), 06’10” pt Salas (S), 14’18” pt Fiuza (S), 14’48” pt Petry (C), 02’23” st Pelezinho (C), 04’48” st Carducci (S), 07’00” st Cutrignelli (S), 14’29” st Lambrè (C), 18’07” st Marchio (C).

Altre news